versione in lingua italiana
english version
seguici su Facebook seguici su Linkedin seguici su Twitter seguici sul canale Youtube
edilizia e bioedilizia Binaglia
In questa sezione illustriamo i prodotti e le techiche utili alla realizzazio-
ne di edilizia ecocompatibile e risanante tramite l'impiego di BIOCALCE:
malte ed intonaci traspiranti appositamente preparati.
BIOCALCE INTONACO:
L'INTONACO assicura la traspirabilità di tutte le murature, evitando la for-
mazione di muffe. Esso è composto da calce naturale, pozzolana, pietra,
marmo e granito dosati in modo da garantire interventi conservativi nel
rispetto delle murature e dei materiali esistenti.
La lavorazione e l'applicazione dell'INTONACO si sviluppano attraver-
so 4 fasi:


●   1° FASE: applicazione del RINZAFFO, la cui funzione è quella di livella-
     mento e aggrappaggio prima dell'intonacatura.
●   2° FASE: applicazione dell'INTONACO.
●   3° FASE: rasatura con INTONACHINO (COLLETTA), il quale regolarizza
     e compatta la superficie.
●   4° FASE: decorazione protettiva e traspirante, eseguita a spessore
     o mediante pittura.
cappotto termico isolante
BIOCALCE TERMOINTONACO:
Il TERMOINTONACO rappresenta un'intonacatura traspirante specifica per
l'isolamento termico delle pareti e di tutte le murature.
La sua composizione è formata da calce idraulica naturale NHL 3,5 sughe-
ro, roccia vulcanica e calcare dolomitico.
Il TERMOINTONACO pertanto garantisce l'isolamento termico degli edifici e
allo stesso tempo fa respirare le murature evitando la formazione di muffe e
condense negli edifici.
Per completare la lavorazione e l'applicazione del TERMOINTONACO
si devono seguire 5 fasi:


●   1° FASE: applicazione del RINZAFFO, la cui funzione è quella di livella-
     mento e aggrappaggio prima dell'intonacatura.
●   2° FASE: applicazione del TERMOINTONACO, lo spessore sarà pari a
     quello previsto dal calcolo per il risparmio energetico.

●   3° FASE: Applicazione dei SILICATI DI SODIO, i quali consentono di
     incrementare la durezza dell'intonaco.
●   4° FASE: Rasatura con INTONACHINO (COLLETTA), il quale regolarizza
     e compatta la superficie.

●   5° FASE: Decorazione protettiva e traspirante, eseguita a spessore
     o mediante pittura.
BIOCALCE PIETRA:
BIOCALCE PIETRA è una malta idonea per l'elevazione di murature faccia-
vista e per la stilatura o la stuccatura di paramenti murari in mattone o pie-
tra, sempre rispettando la traspirabilità della muratura, inoltre è adatto per la
stuccatura e la ricostruzione a vista nel restauro storico.
Gli ingredienti usati sono tutti naturali come calce, pozzolana, pietra, marmo
e granito.
BIOCALCE ZOCCOLATURA:
Rappresenta la soluzione specifica nei casi di rigonfiamenti, erosioni e di-
stacchi causati dall'esposizione alle aggressioni atmosferiche nonché dalle
concentrazioni saline dovute alle risalite capillari di umidità.
La sua composizione è rappresentata da calce naturale, pozzolana, pie-
tra, marmo e granito che garantiscono interventi conservativi rispettando le
strutture e i materiali esistenti.
BIOCALCE ZOCCOLATURA è idoneo anche per risanamenti traspiranti nel
restauro storico.
CAPPOTTO TERMICO ISOLANTE:
Il cappotto termico si applica nei casi in cui vi siano murature già realizzate, le
quali non riescono a garantire un isolamento termico adeguato, con dispendio
eccessivo ed inutile in materia di riscaldamento e raffrescamento degli edifici
con conseguente aumento delle spese.
Alle murature in questione vengono applicati dei pannelli termoisolanti e
traspiranti, nonché naturali, quali sughero, lana di legno mineralizzata, fibra
di legno, lana di vetro e lana di roccia, i quali, con opportuni spessori (a se-
conda dei casi e delle esigenze), riescono a garantire l'isolamento adeguato,
riducendo i tempi di riscaldamento e raffrescamento degli edifici, con minor
dispendio di energie per mantenere le temperature raggiunte e conseguente
riduzione delle spese.
Il Risparmio Energetico dell'edificio sarà nettamente maggiore.
Le murature, gli intonaci e le superfici in genere, vecchi o nuove, devono
presentarsi meccanicamente resistenti e prive di qualsiasi elemento che pos-
sa pregiudicare l'adesione del pannello.
MURATURE NUOVE IN LATERIZIO O PIETRA
Se gli elementi sono privi di spolverio superficiale è possibile incollare diretta-
mente sulla superficie, per garantire una continuità e sigillatura tra gli elemen-
ti costruttivi è sempre consigliata l'esecuzione di un intonaco di fondo.

INTONACI VECCHI
Le parti distaccate verranno rimosse e ripristinate con Biocalce intonaco.

CALCESTRUZZO NUOVO
Verrà effettuata un'idropulizia ad alta pressione per eliminare le parti di disar-
mante presenti.

CALCESTRUZZO VECCHIO
Verranno eliminate le parti incoerenti e ripristinate tutte le zone dove manca
il CLS, utilizzando un nuovo prodotto che ha la funzione di passivare anche i
ferri, oltre a ripristinare il CLS.

RIVESTIMENTI IN MOSAICO O PIASTRELLE
Il rivestimento deve essere perfettamente aderente alla parete, in caso con-
trario è necessario rimuovere tutte le parti staccate.

ELEMENTI CHE COSTITUISCONO IL SISTEMA:
- Profili accessori di partenza
- Collante
- Pannelli per l'isolamento
- Tasselli
- Malta rasante
- Rete d'armatura
- Ciclo di finitura.
METODO D'APPLICAZIONE DEL CAPPOTTO

PROFILI
I profili di partenza vanno posizionati in bolla con tassellatura ad espansione.

MALTA ADESIVA
Il collante viene applicato direttamente sui pannelli termoisolanti che dovranno essere
ben pressati sul supporto in modo da distribuire in maniera uniforme l'adesivo.

MATERIALE TERMOISOLANTE
Le superfici dei pannelli devono essere regolari e planari, ma sopratutto con garanzia
di resistenza meccanica.
I pannelli vanno sempre posati subito dopo l'applicazione dell'adesivo, con andamento
dal basso verso l'alto e in maniera orizzontale accostandoli uno all'altro evitando fessu-
re tra i giunti.

I TASSELLI
I tasselli vanno applicati almeno dopo 24 ore dall'incollaggio, lo scopo dei tasselli è
quello di contrastare la spinta del vento.

RASATURA ARMATA CON RETE
La malta, insieme alla rete di rinforzo, viene applicata in più passate e deve fornire una
protezione del pannello isolante da urti e dalle azioni atmosferiche, la rete assorbe e
distribuisce le sollecitazioni dovute alle variazioni di temperatura e umidità. Si deve
procedere alla rasatura solo dopo la completa asciugatura dello strato adesivo sotto il
pannello.

CICLO DI FINITURA
La finitura contribuisce al raggiungimento di due obiettivi fondamentali per il sistema:
- garantire l'impermeabilità all'acqua e all'aggressione da parte degli agenti atmosferici
- garantire un aspetto estetico duraturo all'intero sistema.
Si applica prima uno strato di fondo per uniformare il rivestimento e successivamente
lo strato finale decorativo con la colorazione scelta.

edilizia&bioedilizia

prodotti bioedilizia umbria
I prodotti e le tecniche ecocompatibili.
Bioedilizia
binaglia franco / 06089 / pontenuovo di torgiano / perugia / via del piano 12t / Tel e Fax +39 075 988 80 58 / p.iva 01446260547 / binaglia@binaglia.it